Il Programma: ripartiamo dal piano nazionale per le non autosufficienze

I primi obiettivi della prossima Legislatura? “Raddoppiare le risorse per il reddito di inclusione, rafforzare il sostegno alle non autosufficienze, dare piena attuazione alla Legge del Dopo di noi, proseguire la grande stagione della Riforma del Terzo Settore, approntare e realizzazione un Piano nazionale di asili nido, approvare una misura fiscale unica a sostegno delle famiglie”  

Ne è convinto l’On. Salvatore Capone, che ha costruito il suo programma di candidatura, intorno a una precisa parola chiave: avere cura. Delle persone, delle famiglie, dell’infanzia e dell’adolescenza, del territorio. “Prendersi cura”, dice lo stesso Salvatore Capone, candidato per il Pd - Coalizione di Centro Sinistra alla Camera dei Deputati nel Collegio Lecce 7 “non è uno slogan. Lavorare per rafforzare le comunità solidali, ad iniziare dal Salento, è un impegno e un obiettivo preciso. Significa avere cura del bene comune, delle nostre comunità e di quello che, di più fragile, le abita. Una politica fatta di intelligenza, concretezza, attenzione. Per la costruzione di comunità solidali, coese, connesse.

Più giustizia sociale, più lavoro, più welfare di comunità, più attenzione all’infanzia e alla terza e quarta età, più sostegno alle imprese e all’economia virtuosa, più attenzione ai Comuni, più alleanza con gli enti territoriali, veri e propri protagonisti di un welfare solidale, più Mezzogiorno, più diritti. Sono le parole d’ordine che hanno caratterizzato il mio lavoro in questi anni alla Camera e in Commissione Affari sociali e che definiscono il mio impegno di candidatura con il Partito democratico alla guida dell’Italia”. Un impegno, quello dell’On. Salvatore Capone, certificato dal grande lavoro svolto in Parlamento e in Commissione Affari sociali come indica la percentuale della presenze tra Aula e Commissione pari al 94.8%, tra le più alte registrate in questi anni, e dagli importanti risultati raggiunti.

“In questi anni”, conclude Salvatore Capone, “abbiamo fatto tantissimo: reddito di inclusione, riforma del terzo settore, agricoltura sociale, contrasto alla povertà educativa e allo spreco alimentare e farmaceutico, sostegno alle famiglie, sostegno alle marginalità sociali perché tornino ad abitare compiutamente le comunità, edilizia sociale, mobilità pubblica, rigenerazione urbana e sociale, inclusione-rigenerazione-riqualificazione territoriale. Ripartiamo da qui: per sostenere il lavoro di qualità, per una ancora più marcata riduzione dei divari, compreso quello digitale, e ancora più marcata centralità del Mezzogiorno: sono gli impegni mantenuti”, sottolinea l’On. Capone. “Obiettivi che vanno ancor di più rafforzati, incentivati. Questa è la direzione di marcia, questo è l’impegno che assumo con la mia comunità e che il Partito democratico assume con il Paese”.

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive